Eta Beta del 09/02/2016 – OpenSource, la tempesta di libertà che spazza il web

Software liberi a disposizione di tutti, sensori e stampanti 3D con codici gratuiti, contenuti di libera consultazione e migliorabili senza filtri. Al fenomeno dell’open source, che coinvolge privati e enti pubblici,è dedicata la puntata di Eta Beta.

Sorgente: Eta Beta del 09/02/2016 – OpenSource, la tempesta di libertà che spazza il web

Accordo di Collaborazione tra Associazione LibreItalia ONLUS e Difesa per l’adozione del prodotto LibreOffice quale pacchetto di produttività open source per l’Office Automation – LibreItalia

Questa per me è la foto più bella dell’anno. L’egregio lavoro dell’Associazione LibreITALIA UNLUS inizia a produrre risultati ben consistenti. Il passaggio di 150.000 PC della Difesa a LibreOffice si concretizzerà entro il 2016.

Firmato da Sonia Montegiove, Presidente dell‘Associazione LibreItalia Onlus, e Ruggiero Di Biase, Ammiraglio di Divisione e Dirigente Generale Responsabile dei Sistemi Informativi Automatizzati del Ministero della Difesa, l‘accordo di collaborazione per l‘adozione da parte della Difesa di LibreOffice quale pacchetto di produttività open source per l’Office Automation. Con l‘adozione di LibreOffice la Difesa aderisce al […]

Sorgente: Accordo di Collaborazione tra Associazione LibreItalia ONLUS e Difesa per l’adozione del prodotto LibreOffice quale pacchetto di produttività open source per l’Office Automation – LibreItalia

10+1 piccoli particolari (errati) nel rapporto Netics sul caso Pesaro | Tech Economy

Il fattaccio della migrazione e contromigrazione verso il Software Libero del comune di Pesaro mette in bella vista l’incapacità reale di alcune sprovvedute amministazioni di gestire una migrazione corretta secondo schemi ben codificati che, invece, in altre realtà costituisce la best practice e, per questo, il buon esempio da seguire passo passo (leggi Umbria – solo per citarne una).

#nonsolopesaro

Qui riporto l’attenta analisi fatta da Sonia Montegiove che in fatto di migrazioni ha esperienza da vendere.

Dello strano caso del Comune di che ha annunciato in pompa magna il ritorno a Office dopo la migrazione a OpenOffice abbiamo parlato abbondantemente ponendo domande specifiche alle quali nessuno si è mai degnato di rispondere. Se non, in questi giorni, in modo un po’ originale (o forse no come insegna la MicrosoftStoria) attraverso un altro articolo pubblicato da ZDNet in cui veniva citato un rapporto dell’ Osservatorio che metteva in evidenza un TCO (Total Cost of Ownership) di Office365 del 79% più basso rispetto alla soluzione open.

Sonia Montegiove analizza gli aspetti che non tornano nel rapporto Netics sul caso Pesaro-Microsoft.

Sorgente: 10+1 piccoli particolari (errati) nel rapporto Netics sul caso Pesaro | Tech Economy

Lettera aperta sulla questione Office365 all’assessore alla sanità della Provincia di Bolzano – LibreItalia

Gentile Assessore,

abbiamo appreso con molto piacere che il Comprensorio Sanitario di Bolzano già nel 2011 ha deciso di adottare la suite d’ufficio OpenOffice (poi aggiornata con LibreOffice) su 2.500 postazioni introducendo il formato documentale ODF (Open Document Format) in pieno rispetto del Codice dell’Amministrazione Digitale, art. 52 comma 2 ed art. 68, che prevedono rispettivamente l’utilizzo di formati documentali aperti e l’obbligo per ogni pubblica amministrazione di dare priorità all’acquisizione di software libero. Per questo motivo nel 2012 e grazie allo sforzo ed impegno dimostrato, era stato assegnato al personale IT del Comprensorio il Free Software Award presso il TIS, massimo riconoscimento per chi sul territorio provinciale si sia impegnato nella diffusione e adozione di Software Libero.

Lettera aperta all’assessore provinciale alla sanità della Provincia Autonoma di Bolzano sulla questione Office 365

Sorgente: Lettera aperta sulla questione Office365 all’assessore alla sanità della Provincia di Bolzano – LibreItalia

Nuovi prezzari disponibili per gli utenti di LeenO 20150703

La dotazione di prezzari, utilizzabili con LeenO e messa a disposizione di chiunque sia interessato, si arricchisce di:

• Prezzario Comune di Matera – Ufficio Sassi

• Prezzario Soprintendenza Basilicata 2009

LeenO è il Software Libero per i computi metrici, utilizzabile come estensione aggiuntiva per LibreOffice o OpenOffice. E’ liberamente e gratuitamente utilizzabile ad uso personale e professionale.

Sorgente: Nuovi prezzari disponibili per gli utenti di LeenO