mini how-to cs-rcs

ComponentSoftware RCS (CS-RCS) è un potente ed economico sistema di controllo delle versioni per Windows (freeware ad uso personale) . Si basa su GNU RCS.

USO:

In Esplora risorse, selezionare il file di cui si vuole conservare traccia delle revisioni/versioni col tasto destro del mouse e fare click su “Add to RCS“.

Subito dopo è possibile effettuare un controllo dello stato di  acquisizione e, all’occorrenza, effettuare alcune operazioni dal pannello “Revision Manager” a cui si accede con il comando “Revision History…“:

Dal pannello “Revision Manager” è possibile compiere le seguenti operazioni:

  1. View Revision: Vedere la revisione già acquisita (questo non modificherà nè il contenuto del file originale nè la stessa revisione in esame, dato che essa sarà aperta in modalità sola lettura).

  2. Retrieve Revision…: Esportare lo stato di revisione selezionato in un nuovo file (con attributo di sola lettura) che conserverà il nome del file originale con l’aggiunta del numero di revisione selezionato.

  3. Compare revision…: Confrontare la revisione selezionata con il file originale (solo in caso di file in formato testo).

  4. Edit Description…: Cambiare la descrizione della revisione selezionata.

  5. Edit Symbolic name…: Attribuire/cambiare/cancellare il nome simbolico alla revisione.

Dal pannello “Edit Description…” è immediatamente possibile cambiare la descrizione della prima acquisizione.

Dopo aver effettuato la registrazione della revisione del file e dopo averlo eventualmente modificato, nel menu contestuale di Explorer si attiverà la possibilità di acquisire una nuova revisione: selezionare il file, cliccare col tasto destro del mouse e selezionare la dicitura “Check-in“.

Sarà così immediatamente attivata la finestra di immissione della descrizione e dei commenti:

Al successivo acceso al pannello “Revision Manager” avremo questo aspetto:

A questo punto dal pannello “Revision Manager” sarà possibile ottenere un report dell’elenco delle revisioni acquisite cliccando sul pulsante “Report…” che mostrerà il pannello “Revision History“:

Dal pannello “Revision History“, cliccando sul pulsante “Report…“, sarà richiesto un nome di file (è preferibile usare lo stesso nome del file in esame) in cui sarà conservato l’elenco degli stati di revisione in formato HTML che conserverà in una tabella, oltre al nome del file in esame completo del suo percorso di ricerca, il Revision Number  (numero di versione/revisione), il Symbolic Name (nome simbolico), la Check-in Date (data di acquisizione della versione/revisione), l’Author Name (nome di chi ha acquisito la version/revisione – solitamente il nome di chi ha modificato il file), la Description (descrizione immessa al momento dell’acquisizione della versione/revisione).

Spero di riuscire presto a rimpiazzarlo con TortoiseGit, l’interfaccia più cool per il controllo delle versioni (Git).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA ImageChange Image